Modulo Antincendio, Sistemi di Pressurizzazione, Cisterne Idriche accumulo
it-ITen-US
Dettaglio

PUMPVAR Inverter Trifase per Pompe Trifase 400V

Per installazione su ventola motore (pompe verticali), particolarmente adatto per convertire impianti preesistenti a comando pressostatico o flussostatico senza apportare modifiche idrauliche all'impianto

Descrizione

La nuova gamma PumpVar trova applicazione sia nella pressurizzazione di reti civili ed industriali oltre che in impianti di irrigazione domestici ed agricoli in genere. La serie è in particolare adatta alla gestione di pompe destinate alla movimentazione di acqua o di altri liquidi nei sistemi di riscaldamento e condizionamento e prevede, per il funzionamento, il solo collegamento alla rete di alimentazione attraverso un cavo elettrico ed alla rete idrica attraverso un sensore di pressione che permette al dispositivo di adattarsi a qualsiasi tipo di elettropompa, indipendentemente dalla sua portata e dalla sua prevalenza.

I convertitori di frequenza o inverter sono macchine che, alimentate a tensione e frequenza fissa dalla rete elettrica, permettono ai motori di avere una specifica alimentazione a corrente alternata con tensione e frequenza variabili. Sono generalmente usati per una regolazione ottimale dei motori elettrici e trovano ormai  applicazione laddove si voglia perseguire quell’ importante obiettivo che è rappresentato dal risparmio energetico e, innanzitutto, dalla salvaguardia dell’ambiente.   
La famiglia di inverter PumpVar, comprendente 4 taglie diverse, è ideata per il comando in retroazione di elettropompe allorché queste sono utilizzate in impianti in cui è importante mantenere il controllo costante della pressione, contenere i costi di esercizio e garantire una maggiore longevità meccanica ed elettrica di tutti i componenti l’impianto.

Questi intenti si ottengono ottimizzando il funzionamento del motore elettrico che, grazie al convertitore di frequenza ed un sensore di pressione, vede regolati il numero dei giri in maniera proporzionale al volume di liquido prelevato dalla rete idrica,  e ne contempo diminuite le correnti di spunto in fase di avviamento, fortemente ridotto l’assorbimento durante il funzionamento a regime e decisamente attenuati i colpi di ariete in virtù  della progressività con la quale perviene allo spegnimento (funzione sleep). 
Le elettropompe comandate da inverter assicurano quindi anche una confortevole silenziosità di cui beneficia l’utente durante la loro utilizzazione. 

Gli inverter PumpVar sono stati ideati e realizzati per permettere una rapida e facile conversione di sistemi tradizionali, con potenze comprese tra 1,1 e 11 kW per singola pompa, senza che l’impianto idraulico presente debba essere modificato o, come accade qualora si utilizzino prodotti di concorrenza, completamente stravolto. 
L’installazione meccanica avviene infatti sopra alla ventola motore mediante 4 semplici ganci.

Tutti i modelli presenti in gamma consentono di modificare autoclavi esistenti realizzati con due o più elettropompe ricorrendo a semplici manovre che consistono principalmente nella sostituzione con gli inverter del quadro elettrico preesistente, acquisendo una superiore protezione elettrica dei motori nei confronti di assorbimenti elettrici anomali, sovratensioni , funzionamento a secco oppure a mandata nulla. E questo senza dover rinunciare alla possibilità di avere avviamenti alternati delle pompe che nel tempo garantiscono sulla longevità delle stesse.

L’intera gamma  è dotata di porta RS485 (protocollo proprietario) permettendo così lo scambio dei dati  tra loro fino a un massimo di 10 apparati mediante una connessione via cavo     
di rete, permettendo così agli stessi di comunicare parametri fondamentali come velocità angolare, accelerazione e pressione. Inoltre è possibile disporre dei valori di corrente, tensione e stato allarmi. 
Gli  inverter  comunicano tra loro gestendo lo scambio dei parametri di funzionamento come il Soccorso e l'Alternanza degli avviamenti, in modo da uniformare il numero di ore di funzionamento tra le pompe.

L'RS485 consente all'inverter di lavorare  in modalità Master & Slave, e cioè: 
- Slave solo ricevente e rispondente solo se abilitato dal Master 
- Master che invia istruzioni e comanda tutti gli Slave connessi.

In un sistema autoclave formato da due o più elettropompe viene così ad essere sostituita la necessità del quadro elettrico di alternanza/controllo.

Particolarmente adatti per convertire impianti preesistenti a comando pressostatico o flussostatico senza apportare modifiche idrauliche
all'impianto.

Caratteristiche comuni:

• Inverter ad alimentazione trifase 3 x 380 - 400 V~
• Frequenza di alimentazione 50-60 Hz
• Voltaggio in uscita 3 x 380 - 400 V~
• Frequenza di uscita inverter da 0 a 55 Hz
• Temperatura d'ambiente da 0 a +40 °C
• Temperatura di immagazzinaggio da -20 a +60 °C
• Compatibile con trasduttori da 4 - 20 mA 
• Raffreddato tramite ventola motore

Varianti disponibili:

Prodotti correlati

QUADRI PER PRESSURIZZAZIONE
QUADRI PER PRESSURIZZAZIONE
Quadri di comando per pressurizzazione idrica